Una buona manutenzione è il vero segreto per mantenere il proprio veicolo in salute, così da garantire un utilizzo prolungato nel tempo.
Gli esperti del settore, proprio in ragione di tale preliminare, quanto fondamentale riflessione, consigliano ai proprietari di veicoli di prestare particolare attenzione allo stato di conservazione del mezzo, intervenendo ogni volta che le circostanze lo richiedano.
Con riferimento ai veicoli commerciali e industriali, detto ragionamento ha radici più profonde, poiché si tratta di automezzi sottoposti costantemente ad un pesante stress.
La concessionaria Scotti Veicoli Industriali, di Via Livornese n. 220, a Empoli, offre ai clienti un valido servizio di assistenza post vendita, nelle varie officine autorizzate Iveco, presenti nelle province di Firenze, Grosseto, Livorno, Pisa, Siena.
L’azienda, grazie al personale altamente qualificato e alle tecnologie innovative disponibili in sede, mette a disposizione servizi di riparazione e manutenzione, 24 ore su 24.

I suggerimenti degli esperti

Come anticipato, gli esperti in materia suggeriscono di effettuare costantemente interventi di manutenzione, affinchè il veicolo mantenga, inalterate, le caratteristiche riscontrabili al momento dell’acquisto.

Inoltre, le operazioni di manutenzione, a prescindere dal fatto che si tratti di operazioni ordinarie o straordinarie, sono, per i mezzi pesanti commerciali e industriali, una vera e propria linfa vitale, che non può e non deve essere sottovalutata.

Scopriamo insieme quali sono, nel dettaglio, tutte le azioni da mettere in pratica per prendersi cura del veicolo.


Manutenzione ordinaria

Con il termine manutenzione ordinaria del veicolo si intende quel piano di manutenzione programmata che ogni rivenditore consiglia di fare, nel periodo successivo all’acquisto.

In tale contesto d’intervento è bene ricordare quanto sia fondamentale affidarsi ad un’officina autorizzata, che conosca perfettamente tutte le caratteristiche del mezzo e, di conseguenza, le migliori modalità d’azione.

Sono proprio le case automobilistiche ad indicare eventuali scadenze per effettuare i controlli, spesso in base ai chilometri percorsi o al tempo passato dall’immatricolazione.

Ad esempio, rientrano nell’insieme delle operazioni di manutenzione ordinaria il cambio dell’olio, il controllo degli pneumatici, dei freni e delle luci.

L’olio va cambiato almeno una volta all’anno o, nel caso di mezzi particolarmente attivi su strada, in maniera più frequente a seconda degli elevati regimi di utilizzo.

In questo modo, il proprietario del veicolo sarà in grado di evitare danni alla lubrificazione dei componenti meccanici del motore.

Gli pneumatici devono essere controllati per garantire al conducente la sicurezza su strada.

Gli elementi da verificare sono la pressione di gonfiaggio, il battistrada e la stagione di utilizzo.

L’impianto frenante ha bisogno di una manutenzione costante, volta a testare il consumo di pastiglie e dischi.

La sostituzione di tali componenti non è un’azione che richiede particolari difficoltà, ma identifica un comportamento estremamente importante ai fini della sicurezza stradale, di chi guida il veicolo e di tutti i soggetti terzi.

Allo stesso modo, anche una verifica dell’impianto di illuminazione si ritiene necessaria per permettere al conducente la piena visibilità in ogni condizione di luce.


Interventi straordinari

Quando la manutenzione è straordinaria, gli interventi sono il risultato di eventuali problemi o danni riscontrati sul veicolo.

In questi casi, è necessario agire tempestivamente, per arginare l’avaria e ripristinare le condizioni di vendita.

Ma quali possono essere i componenti più a rischio?

Soprattutto nei veicoli industriali destinati a pesanti attività di trasporto, la frizione e la cinghia di distribuzione sono due degli elementi in pericolo.

Può accadere, infatti, che la cinghia di distribuzione si rompa, provocando danni molto costosi al motore.

Allo stesso modo, i tanti chilometri percorsi potrebbero mettere a dura prova la frizione.

I dischi di questa, infatti, potrebbero usurarsi fino alla rottura, imponendo al proprietario del veicolo di rivolgersi ai professionisti del settore, per rimediare immediatamente al danno.

In tutti questi casi, la manutenzione straordinaria è la sola strada percorribile per salvaguardare il mezzo.

Se hai bisogno di effettuare qualsiasi tipo di manutenzione sul tuo veicolo Iveco, affidati alla professionalità ed alla competenza della concessionaria Scotti Veicoli Industriali.

Chiama il numero 0571/94631 e garantisci al tuo veicolo la migliore manutenzione del settore.